facciataLa realtà educativa che noi Figlie di Maria Ausiliatrice gestiamo è complessa e comprende una Comunità di Figlie di Maria Ausiliatrice, voluta da don Bosco e Madre Mazzarello, a servizio dei giovani. Abitiamo in Via Palazzo di Città, 5 a Chieri (TO) in una casa fondata da San Giovanni Bosco nel 1878 e continuamente ampliata e ristrutturata. L’Istituto “Santa Teresa”, inserito in modo vitale nel territorio, lungo tutta la sua storia, ha saputo adeguarsi alle esigenze dei tempi dando sempre nuovi impulsi alle attività proprie della tradizione educativa salesiana. Anche oggi, la nostra comunità vuole essere attenta a leggere le sollecitazioni che vengono dai segni dei tempi, per offrire risposte sempre più concrete ai bisogni delle famiglie. Cerchiamo inoltre di rimanere in continuo dialogo con il territorio e con la Chiesa locale, nello stile salesiano, per formare “buoni cristiani e onesti cittadini”.
L’istituto “Santa Teresa” comprende:

  • la SCUOLA DELL’INFANZIA con 140 bimbi suddivisi in cinque sezioni, arancione, azzurra, gialla, rossa, verde
  • la SCUOLA PRIMARIA con dieci classi con un totale di 256 ragazzi
  • il CENTRO di FORMAZIONE PROFESSIONALE (CIOFS) che ha un’utenza di circa 300 giovani/adulti
  • AGESC: l’associazione dei genitori delle scuole cattoliche.
ragione, religione, amorevolezza

San Giovanni Bosco e Madre MazzarelloLo stile educativo che ci contraddistingue è caratterizzato dallo spirito di famiglia che ha le sue radici profonde nella pedagogia di Don Bosco, fondata sul trinomio “ragione, religione e amorevolezza”. Ogni intervento educativo si esprime attraverso:

  • l’accoglienza di ogni ragazzo nella sua situazione reale per accompagnarlo nel cammino di crescita umana, culturale e spirituale;
  • l’entusiasmo per la vita, nella certezza che Dio Padre è vicino a ciascuno e di ognuno conosce il nome;
  • l’attenzione personale perchè ognuno si senta ben voluto, capito e stimato;
  • la comunicazione di valori quali: il senso della vita, della famiglia, della pace, della giustizia, della libertà, della solidarietà, della gratuità.

Il nostro agire è sulla linea del “prevenire”, per questo offriamo un ambiente familiare e gioioso dove si vivono: l’amicizia, il dialogo, il rispetto della persona e si stabilisce un rapporto sereno con l’educatore.